Laboratorio Cingoli e Linguine all’Astice

Ho conosciuto Giuliano ed il suo Laboratorio Cingoli meno di un anno fa quando mi sono iscritta ad un corso di cucina sulla preparazione e cottura delle carni. Questo spazio ha aperto nella zona ovest di Milano nel 2004, all’interno dell’ex stabilimento industriale Richard Ginori, grazie alla passione di Giuliano che, dopo molti anni di attività nel campo della ristorazione e del catering (per alberghi, ristoranti, jet privati!), decide di crearsi uno luogo tutto suo dove fare della cucina e della condivisione del cibo il suo lavoro. E, manco a dirlo, mi confessa di essere appassionato di cucina fin da piccolo! Le lezioni di cucina si svolgono in un clima informale direttamente nella cucina professionale del Laboratorio. Una volta indossato il grembiule (ed aver lavato le mani!) via a seguire lo chef ascoltando le interessanti informazioni legate agli ingredienti che si andranno ad utilizzare ed aiutandolo durante i passaggi di preparazione delle ricette scelte. Man mano che i piatti sono pronti ecco che tutti assaggiano e commentano. Insomma un coinvolgimento completo in quello che è l’argomento culinario della serata! Giuliano non manca poi di prodigare consigli su dove acquistare i prodotti o su dove poter mangiare ottime prelibatezze!

Continua a leggere qui…


Il Menù di Luigi Taglienti per Tutti a Tavola!! 2012_#1: Riso e rape alla milanese!

Locandina Tutti a Tavola!! 2012

Tutti a Tavola!! è un’iniziativa ideata dal Comune di Milano con la collaborazione di Milano Ristorazione ed Identità Golose, che si è tenuta, dopo la prima edizione di Aprile, anche dal 22 al 24 Novembre proprio nella capitale lombarda. Gli ingredienti sono semplici, 7   importanti chef meneghini, 7 menù ideati per l’occasione ciascuno abbinato ad uno dei 7 mercati coperti selezionati, in cui era possibile trovare tutto il necessario per cucinare poi a casa le 3 portate di cui ogni menù si componeva, con un budget massimo di 20 Euro! Un’occasione dunque per scoprire i tanti mercati che animano la città, ed io li conosco davvero molto poco, e per conoscere direttamente gli chef disponibili ad incontrare il pubblico in alcune ore della giornata. Ma prima di questo va evidenziato l’aspetto solidale dell’iniziativa, visto che, grazie ad un piccolo contributo aggiuntivo sulla spesa, è stato possibile raccogliere soldi per l’acquisto di prodotti freschi destinati ad associazioni e centri famiglia che si occupano di tutela e assistenza ai minori.

Continua a leggere qui…